Analisi delle Acque

ACQUE AD USO UMANO: si eseguono prelievi ed analisi sulle acque destinate al consumo umano ai sensi del D. Lgs n. 31 del 02/02/01.

ACQUE REFLUE: prelievi ed analisi di acque di scarico, provenienti da insediamenti produttivi e/o da impianti di depurazione pubblici, vengono eseguiti nel rispetto delle legislazioni vigenti D.Lgs.152/2006 e s.m.i.. Tali controlli sono indispensabili non solo per controllare il buon funzionamento impiantistico, ma anche per l’inoltro di domande di autorizzazione allo scarico per nuovi insediamenti produttivi e/o per insediamenti già esistenti che debbano adeguarsi alle nuove normative.

ACQUE SUPERFICIALI E DI BALNEAZIONE: campionamenti e analisi chimiche e microbiologiche di acque superficiali costituite da fiumi, laghi e mare regolamentate dal  D.M. 30 marzo 2010.

ACQUE SOTTERRANEE: campionamento ed analisi di acque di falda ai sensi del D.Lgs.152/2006.

ACQUE DI PISCINA: i controlli su acque di piscina (sia pubbliche che a gestione privata) vengono eseguiti ai sensi della Norma UNI 10637 la quale definisce i requisiti chimici e microbiologici delle acque destinate all’utilizzo negli impianti.

ACQUE PER USO IRRIGUO O PER USO ZOOTECNICO: per l’uso irriguo, si può far riferimento alla delibera del Comitato Interministeriale per la tutela delle acque dall’inquinamento del febbraio 1977 (parametro SAR e tossici) e alla legislazione statunitense (U.S. Public Health Service Publication n. 956 1962; U.S. Department of Agricolture, Handbook n. 60, 1954; U.S. Department of Interior, Repart of the Committee on Water Quality Criteria, Federal Water Control Administration, 1968) o alla linea guida Quaderno ARSIA 5/2004 . Per l’allevamento del bestiame valgono i riferimenti previsti per l’acqua da destinarsi all’uso potabile.

ACQUE DI PERCOLATO E SOTTOTELO: all’interno delle discariche interessate da un piano di  monitoraggio, in base al Decreto Legislativo 13 gennaio 2003, n. 36 o all’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) di riferimento.

Emissioni in atmosfera

Campionamenti ed analisi di laboratorio su flussi gassosi convogliati di impianti artigianali, industriali ed inceneritori, nel rispetto della normativa nazionale vigente (D.Lgs.152/2006) o dell’autorizzazione rilasciata dalla Provincia di competenza.

Il laboratorio è in grado di effettuare ricerche ed analisi di:

  • valutazione della concentrazione degli inquinanti mediante strumentazione portatile (Carbonio Organico Totale in campo con FID portatile)
  • campionamenti per i contaminanti dei vari processi industriali
  • misure di portata, temperatura fumi e velocità effluente

Il laboratorio partecipa periodicamente a confronti interlaboratorio per la verifica dei parametri nelle emissioni in atmosfera.

Analisi del Suolo

SUOLI: i prelievi e le analisi su terreni vengono eseguiti ai sensi di quanto citato nel D.M. 13/09/99 “Approvazione dei metodi ufficiali di analisi chimica del suolo”, sia per definire le caratteristiche agronomiche del suolo stesso (ricerca di macro e micro inquinanti), sia per stabilire l’eventuale capacità del terreno a ricevere fanghi da impianti di depurazione o di altro tipo riutilizzabili ai fini agronomici.

BONIFICA SITI INQUINATI: determinazione dei parametri previsti dal D.Lgs. 152/2006– Regolamento recante criteri, procedure e modalità per la messa in sicurezza, la bonifica e il ripristino ambientale  dei siti inquinati.


TERRENI DESTINATI AD ACCOGLIERE FANGHI:
 campionamenti e analisi per la Valutazione della capacità di un terreno a ricevere fanghi di depurazione e/o residui non pericolosi per fini agronomici regolamentata dal D.Lgs n. 99 del 27/01/92 e dal DGR 2241 del 09/08/2005 della Regione Veneto. Analisi chimiche di  fitotossicità del suolo e dei substrati nutritivi del suolo.

Analisi Rifiuti – Fanghi

La corretta gestione dei rifiuti prodotti dalle attività industriali è di fondamentale importanza.
LA.RI.AN. è in grado di offrire professionalità ed esperienza per la caratterizzazione chimico-fisica dei rifiuti, per la valutazione della conferibilità in discarica e la possibilità di recuperare gli stessi in idonei impianti di trattamento.

Viene offerto anche un servizio di campionamento che è eseguito ai sensi della norma UNI 10802.

LA.RI.AN. è in grado di eseguire le analisi chimico-fisiche necessarie:

  • Per la classificazione del rifiuto e la determinazione delle caratteristiche di pericolosità ai sensi del D.Lgs. 152/06 Allegato D parte IV, e Decisione 532/2000/CEE e s.m.i.
  • Per l’ammissibilità del rifiuto in discarica ai sensi del Decreto 27 settembre 2010.
  • Per la conferibilità dei rifiuti in impianti di recupero ai sensi de DM 05/02/1998 e DM 186/06.

Il laboratorio effettua il campionamento e analisi di fanghi destinati sia allo spargimento in agricoltura a fini agronomici, (D.Lgs n. 99 del 27/01/92 e DGR 2241 del 09/08/2005 della Regione Veneto) sia finalizzati al compostaggio.

Amianto – analisi e valutazione del rischio

ANALISI AMIANTO: si eseguono analisi morfologiche e microanalitiche di campioni di amianto in massa e in polvere. I prelievi e la determinazione quantitativa delle concentrazioni di fibre di amianto aerodisperse in ambienti indoor avvengono in accordo al D.M. 06/09/1994, sia in ambienti di vita che di lavoro o nel corso di operazioni di bonifica. A tale riguardo il laboratorio dispone di idonea strumentazione analitica per l’effettuazione delle analisi sull’amianto (determinazione della concentrazione di fibre aerodisperse e analisi dei materiali).

RICONOSCIMENTO DI QUALIFICA PER L’ANALISI DELL’AMIANTO

Riconoscimento di qualifica del Ministero della Salute per l’analisi dell’amianto secondo i criteri previsti D.M. del 14 Maggio 1996 e s.m.i..

Il Laboratorio risulta qualificato a svolgere attività analitiche relativamente alle tecniche in microscopia ottica in contrasto di fase MOCF MASSAMOCF AERODISPERSI e spettroscopia FTIR.

Igiene e sicurezza sul lavoro

Attività di campionamento ed analisi dell’aria ambientale e dell’aria a cui sono esposti i lavoratori sul luogo di lavoro ai sensi del D.Lgs 81/2008 e smi.

L’attività di analisi si estende ai campionamenti e alle analisi ambientali per:

  • controllo dell’esposizione all’amianto
  • valutazione dei contaminanti aerei
  • valutazione delle polveri di legno duro (D.Lgs. 66/2000)
  • ricerca di fibre di amianto aereodisperse
  • valutazione dell’esposizione professionale
  • valutazione del rischio per esposizione ad agenti chimici e biologici (D.Lgs 81/2008 e smi)
  • valutazione specifica del rischio da vibrazione tramite: acquisizione preliminare della documentazione necessaria, l’elenco e stato di conservazione delle attrezzature e modalità del lavoro; studio delle attività lavorative, acquisizione delle informazioni sui processi lavorativi, sulle modalità di esecuzione delle attività, sul livello di formazione ed informazione degli addetti; effettuazione dei rilievi strumentali.
  • rilevamenti fonometrici finalizzati alla valutazione del rischio rumore in ambiente di lavoro: stesura di relazione tecnica comprensiva della metodologia di misura e giudizio, completa del calcolo delle esposizioni quotidiane dei lavoratori secondo quanto previsto dal D.Lgs. 81/08.
  • Valutazioni rumore esterno misura e valutazioni delle emissioni e delle immissioni di rumorenell’ambiente esterno e abitativo ai sensi di: Legge 26 ottobre 1995 n. 447 (Legge quadro sull’inquinamento acustico), D.P.C.M. 14/11/97 (Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore), D.M. 16/03/98 (Tecniche di rilevamento e di misurazione dell’inquinamento acustico).
  • Formazione del personale sul rischio derivante dall’esposizione a rumore.

Analisi chimiche e microbiologiche su fertilizzanti chimici ed ammendanti organici compostati e correttivi  per verifica della conformità dei prodotti di cui all’articolo 1 del D.Lgs. 75/2010 e smi.

© 2018 -LA.RI.AN. IDROPUR di Rizzo dr.ssa Elena & C. Sas
Via Rovigo, 77 - 35042 Este (PD) | Tel. 0429 3585 | Fax 0429 50427 | C.F./P.IVA 00812470284 | Cap. Soc. 774,68€ | REA: PD-146958